Le incompatibilità nel movimento

Le incomatibilità nel movimento. Di Aligi Taschera.
Il “Convegno alla rovescia” si è concluso con un documento unitario, proposto da una commissione formata da esponenti di tutti i movimenti che hanno partecipato al convegno, che ha corretto e integrato una bozza da me proposta. E tuttavia la mia partecipazione a quel convegno in veste di presidente non ha sostanzialmente modificato l’impressione che avevo già prima: l’impressione, cioè, che il cosiddetto movimento del dissenso non solo non abbia una direzione comune, ma che in esso convivano posizioni diverse che non è affatto detto che siano compatibili e che siano riconducibili ad una direzione unitaria. Infatti esso risulta dalla confluenza di persone che hanno saputo resistere alle costrizioni e ai ricatti delle politiche pandemiche attuate dai governi Conte e Draghi, accomunate dalla volontà di difendere la propria libertà personale, dichiarata inviolabile dalla Costituzione della Repubblica Italiana.

Leggi tutto